NEWSLETTER


Comune di Barasso, Powered by Joomla!
Unioni civili PDF Stampa E-mail

UNIONI CIVILI

 

Il 5 giugno 2016 è entrata in vigore la legge 20 maggio 2016, n. 76, "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze", pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 118 del 21 maggio 2016.

Questa norma regola due istituti sociali distinti, le unioni civili e le convivenze di fatto, riguardanti rispettivamente le unioni tra persone dello stesso sesso (commi da 1 a 35) e i rapporti affettivi tra persone dello stesso sesso o di sessi diversi (commi da 36 a 65).

LE UNIONI CIVILI

L'unione civile viene definita dalla legge come una "specifica formazione sociale ai sensi degli articoli 2 e 3 della Costituzione, può essere costituita da due persone maggiorenni, dello stesso sesso, mediante una dichiarazione di fronte all'Ufficiale di Stato Civile alla presenza di due testimoni.

La competenza è dell'Ufficio di Stato civile, che iscrive, registra, annota e certifica le dichiarazioni relative all'unione.

Chi può costituire un’Unione Civile:

Possono chiedere l’unione civile persone dello stesso sesso maggiorenni, sia italiane che straniere, capaci di agire e che non si trovano nelle seguenti condizioni ostative previste dalla legge:

  • non essere sposati o parte di un’altra unione civile
  • non essere interdetti per infermità di mente (art. 85 del c.c.)
  • non devono sussistere tra le parti vincoli di parentela, affinità, adozione e affiliazione nei gradi stabiliti dal codice civile
  • nessuna delle parti deve aver conseguito una condanna definitiva per omicidio consumato o tentato sul coniuge o sulla parte dell’unione civile dell’altra

I cittadini stranieri che vogliono costituire un’Unione Civile in Italia devono consegnare, unitamente alla domanda, una dichiarazione dell’autorità competente del proprio Paese, dalla quale risulti che, in base alla normativa di quel paese, non vi siano impedimenti all’Unione Civile (ai sensi degli artt. 21 e 22 del D.P.R. 396/2000 i documenti emessi all’estero devono essere tradotti e legalizzati).

Modalità di costituzione dell’Unione Civile:

Gli interessati possono fare richiesta di costituire l'Unione civile in qualunque Comune italiano, indipendentemente dalla propria residenza.

Coloro che intendono dichiarare di voler costituire un'Unione civile presso il Comune di Barasso devono compilare l'apposito modulo (vedi allegati: N° 1) e consegnarlo all'Ufficio di Stato Civile, allegando la fotocopia di un documento di identità in corso di validità, mediante una delle seguenti modalità:

1.       direttamente allo sportello dell’Ufficio dello Stato Civile del Comune in orario di apertura al pubblico;

2.       a mezzo raccomandata indirizzata a: Comune di Barasso – Via Roma, 26 – 21020 Barasso (VA)

3.        a mezzo fax al numero 0332/730922

4.       per via telematica all'indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

5.       per via telematica all'indirizzo pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

La Procedura è molto semplice e si svolge di due fasi successive.

Fase 1) Richiesta di costituzione dell'Unione civile

Le parti dopo aver prodotto il modulo come sopra indicato, in accordo con l'Ufficio di stato civile, potranno fissare un appuntamento per sottoscrivere il verbale di richiesta di costituzione dell'unione civile.

L'Ufficiale di stato civile, entro 30 giorni dalla data della richiesta, svolgerà l'istruttoria accertando l'inesistenza di impedimenti di legge.

La data della cerimonia (dichiarazione di costituzione dell'unione civile) deve essere fissata nei 180 giorni dalla data di conclusione degli accertamenti disposti dall'ufficiale di stato civile.

Fase 2) Dichiarazione di costituzione dell'Unione

Le parti, alla presenza di due testimoni dichiareranno di voler costituire l'Unione civile di fronte all'Ufficiale di stato civile, il quale leggerà gli articoli di legge relativi i diritti e doveri che ne conseguono.

Nel caso una delle parti sia impossibilitata, per motivi gravi e comprovabili, a presentarsi in Comune, sarà l'Ufficiale di Stato Civile a trasferirsi con due testimoni nel luogo in cui si trova la parte impedita, che deve trovarsi comunque all'interno del territorio comunale.

Nel caso di imminente pericolo di vita di una delle parti, la dichiarazione costitutiva può essere ricevuta dall'Ufficio di Stato Civile anche senza la preventiva richiesta, qualora le parti giurino che vi sono i presupposti di legge per la costituzione dell'unione e non vi sono cause impeditive.

Contestualmente alla sottoscrizione della dichiarazione di formare un'Unione Civile le parti possono:

1) Scegliere il regime patrimoniale così come previsto dal Codice Civile

Nel caso la coppia non esprima la volontà di scegliere il regime patrimoniale della separazione dei beni, per legge opera il regime della comunione.

Gli stranieri possono scegliere l'applicazione della legge di uno Stato estero per la regolamentazione del regime patrimoniale dei beni ( art.30 legge 218/2005)

2) Scegliere un cognome comune ( art.1 comma 10 legge 76/2016) (facoltativo)

Le parti  possono decidere di assumere, per la durata dell'unione un "cognome comune" scegliendolo tra i loro; la parte può decidere di anteporre o posporre il proprio cognome a quello scelto come "comune" (comma 10 legge 76/2016).

Per la costituzione dell’Unione Civile, il Comune di Barasso mette a disposizione:

  • la Sala del Consiglio – Sen. Pio Alessandrini in Via Roma n. 26
  • Villa San Martino, sita in Barasso in Via Bolchini n. 24

Tariffe:

Per i matrimoni celebrati in orario di servizio dell’Ufficio di Stato Civile presso la Sala del Consiglio non è previsto alcun costo.

I costi nel caso di celebrazione in Villa San Martino sono i seguenti:

  • € 400,00 oltre iva per le Unioni Civili in orario di servizio dell’Ufficio di Stato Civile*
  • € 600,00 oltre iva per le Unioni Civili al di fuori dell’orario di servizio dell’Ufficio di Stato Civile*

 

La quota dovrà essere versata entro e non oltre il 30° giorno precedente la data concordata per l’Unione Civile effettuando bonifico bancario sul seguente IBAN, facendo pervenire al Comune la relativa ricevuta:

BANCA INTESA SANPAOLO - filiale di Casciago (VA) - P.zza Cavour N° 1 - 21020 CASCIAGO (VA)

Codice IBAN: IT 57 I 0306950720100000301000

Nella causale del versamento indicare “Unione Civile di (cognome-nome delle parti)”

* Orario di servizio del personale comunale:

-        lunedì e mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00

-        martedìgiovedìvenerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00

-        sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30

Allegati:

  1. Modulo richiesta costituzione Unione Civile
  2. Modulo richiesta trascrizione Unione Civile
  3. Dati per pagamento costituzione Unione Civile

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio di Stato Civile

Tel.: 0332 – 743386

Fax: 0332 – 730922

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.