NEWSLETTER


Comune di Barasso, © 2019 Sito web Realizzato da APKAPPA K s.r.l. - Tutti i diritti riservati.
ELEZIONI EUROPEE 2019 - ISTRUZIONI PDF Stampa E-mail

Elezioni europee 2019 – domenica 26 maggio 2019

Nella Gazzetta Ufficiale n. 71 del 25.03.2019 sono stati pubblicati i decreti del Presidente della Repubblica in data 22 marzo 2018, di convocazione dei comizi per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia e di assegnazione a ciascuna delle cinque circoscrizioni elettorali in cui è suddiviso il territorio nazionale del numero di seggi spettanti al nostro Paese, complessivamente pari a 76.

Quando si vota

DOMENICA 26 MAGGIO dalle ore 7.00 alle ore 23.00

Aperture Straordinarie per gli adempimenti relativi alla presentazione delle candidature per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia

Sabato 13 aprile dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Domenica 14 aprile dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Lunedì 15 aprile dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30

Martedì 16 aprile dalle ore 8.00 alle ore 20.00

Mercoledì 17 aprile dalle ore 8.00 alle ore 20.00

VOTO A DOMICILIO

Le persone affette da grave infermità fisica o in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali devono essere inserite nelle apposite liste per il voto a domicilio nel periodo tra il 16 aprile ed il 6 maggio c.a., in applicazione dell’art. 1 della L. n. 22/2006

Pertanto gli interessati dovranno far pervenire al Comune di residenza un’espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata dalla documentazione sanitaria. A tal proposito è necessario contattare al più presto gli uffici dell’ASST Sette Laghi – Area Territoriale di Varese al numero 0332-277241. (Si allegato comunicazione dell’ASST).

Allegato:

Comunicazione dell'ASST Sette Laghi

CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO

Il cittadino italiano residente nei Paesi dell'Unione Europea all’estero può scegliere di votare per i rappresentanti del Paese dove risiedono oppure, in alternativa, per i rappresentanti italiani.

I cittadini italiani che sono permanentemente residenti in un Paese dell'Unione Europea e iscritti all'Aire (Anagrafe degli Italiani residenti all'Estero) e che non hanno optato per il voto a favore dei candidati locali saranno ammessi al voto per i candidati italiani senza necessità di presentare alcuna dichiarazione. Gli elettori italiani residenti in un Paese membro dell'Unione Europea possono votare per i rappresentanti italiani presso le sezioni elettorali istituite dalle Ambasciate e dai Consolati. Gli iscritti all'Aire riceveranno a casa, da parte del Ministero Italiano, il certificato elettorale con l'indicazione della sezione presso la quale votare, della data e dell'orario delle votazioni. In caso di mancata ricezione essi potranno contattare l'Ufficio Consolare competente per verificare la propria posizione ed eventualmente richiedere il certificato sostitutivo. Coloro che invece desiderano votare in Italia, pur essendo residenti in un Paese membro dell'Unione Europea, devono presentare richiesta, entro il giorno precedente le elezioni in Italia, al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti.

I cittadini italiani residenti nel Paesi non membri dell'Unione Europea possono votare per i rappresentanti italiani al Parlamento Europeo presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia.

A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, riceveranno dal Ministero dell'Interno, apposita cartolina avviso.

E' penalmente sanzionato il doppio voto:

-          chi vota per i candidati al Parlamento Europeo per il Paese di residenza non potrà votare anche per quelli italiani, e viceversa;

-          chi vota per i candidati italiani presso le sezioni elettorali istituite all'estero dagli Uffici diplomatico-consolari non potrà farlo anche presso le sezioni elettorali in Italia, e viceversa.

Nessuno può votare più di una volta nel corso delle stesse elezioni.

Gli elettori in possesso di più cittadinanze di Paesi membri dell'Unione Europea possono esercitare il loro diritto di voto per i candidati di uno solo degli Stati di cui sono cittadini.

 

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.